Contro la violenza di genere in Darfur

UNFPALa Cooperazione Italiana sostiene UNFPA dal 2008 con un programma di prevenzione e sostegno alle vittime della violenza di genere e fistola in Darfur. L’intervento prevede cure mediche e psicologiche per mitigare le disabilità legate anche alla presenza di fistole; e corsi di formazione e campagne, per aumentare le capacità delle istituzioni e delle comunità di rispondere alle esigenze delle vittime e proteggerle dallo stigma cui spesso sono associate. In questi giorni a Khartoum, presso l’Ahfad University, che è partner di UNFPA nel progetto, si sono svolti due corsi di formazione a cui hanno partecipato rappresentanti delle Ministero della Sanità e personale sanitario provenienti da tre dei quattro stati del Darfur. In tutto 34 professionisti che sono già ritornati nelle loro città, Nyala, AlFasher e Geneina, per poter dare valore con la pratica a quanto hanno imparato, a beneficio delle donne più vulnerabili.  

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese, Arabo

Archivio
Questo articolo è stato pubblicato in News.