Chi Siamo

La Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS) del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale definisce le linee di azione della Cooperazione Italiana che opera in Sudan attraverso l’Unità Tecnica Locale (UTL) a Khartoum. L’UTL è l’ufficio presso l’Ambasciata d’Italia che si occupa del coordinamento tecnico e del monitoraggio di tutti i progetti e i programmi nel Paese finanziati dalla DGCS o dall’Unione Europea attraverso la cooperazione delegata. Picture1Oltre alla sede centrale, la Cooperazione Italiana ha uffici operativi nell’est del Paese, negli stati di Kassala, Gedaref e Red Sea dove si concentrano la maggior parte delle attività. La presenza italiana, l’unica europea sul campo nell’Est del Paese, ha costruito negli anni fortissimi legami di amicizia con la popolazione di tutti e tre gli stati. La squadra della Cooperazione Italiana, composta da italiani e sudanesi, lavora con le autorità locali e le comunità per promuovere lo sviluppo e far fronte alle emergenze. I nostri principali settori di intervento sono la sanità, l’educazione, lo sviluppo rurale e gli aiuti umanitari, con l’obiettivo di rispondere ai bisogni delle popolazioni più vulnerabili anche nelle aree più remote. Grazie ai risultati raggiunti in anni di lavoro sul terreno, l’Unione Europea ha affidato all’Italia la gestione del più rilevante programma sanitario nell’est del Paese: si tratta del primo Programma UE che sarà gestito dalla Cooperazione Italiana attraverso l’Ambasciata/UTL di Khartoum.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese, Arabo